Previdenza sociale

Il sistema di previdenza sociale a Dubai

A Dubai non esiste un sistema contributivo vero e proprio, quindi un datore di lavoro non è obbligato a versare contributi per i suoi dipendenti nelle casse dello stato.

Previdenza sociale

La bassa densità demografica unita ad un prodotto interno lordo elevato fanno sì che gli stati del Golfo siano in grado di sostenere i costi dello stato sociale senza dover metter mano al portafoglio dei cittadini (il che significa anche che non devono affrontare i costi dell'apparato burocratico). Il cittadino usufruisce quindi di un'ampia gamma di servizi quali: cure mediche, erogazione di prestazioni economiche per maternità e malattia, assistenza all'infanzia, pensione, sussidi di disoccupazione, ed in alcuni casi alloggi statali e sussidi d'invalidità.

Ai lavoratori stranieri viene consentito l'accesso quasi esclusivamente alla sanità pubblica. Il governo di Dubai sta spingendo le aziende a stipulare polizze di assicurazione sanitaria per i propri dipendenti. In questo modo evitano di farsi carico delle spese mediche dei dipendenti stranieri, ai quali viene sempre consigliato di stipulare polizze sanitarie con compagnie assicurative private.

Pensioni

A Dubai non esiste un sistema pensionistico per i lavoratori stranieri, ma alcune istituzioni o aziende internazionali hanno elaborato piani propri. Se stavi versando i contributi nel tuo paese d'origine ti consigliamo di continuare a farlo, magari in forma ridotta. Potrebbe essere un investimento vincente sia per quanto riguarda la pensione che riceverai con regolarità in un futuro sia perché potresti godere di alcuni benefici durante la tua permanenza a Dubai. Tuttavia, considerando gli stipendi elevati, la mossa più intelligente è aprire un fondo pensioni a livello personale. Molte aziende offrono varie possibilità per aprire questo tipo di piani: per esempio si può versare un'unica, ingente quantità di denaro o versare rate mensili per un certo periodo.

La bassa densità demografica unita ad un prodotto interno lordo elevato fanno sì che gli stati del Golfo siano in grado di sostenere i costi dello stato sociale senza dover metter mano al portafoglio dei cittadini (il che significa anche che non devono affrontare i costi dell'apparato burocratico). Il cittadino usufruisce quindi di un'ampia gamma di servizi quali: cure mediche, erogazione di prestazioni economiche per maternità e malattia, assistenza all'infanzia, pensione, sussidi di disoccupazione, ed in alcuni casi alloggi statali e sussidi d'invalidità.

Ai lavoratori stranieri viene consentito l'accesso quasi esclusivamente alla sanità pubblica. Il governo di Dubai sta spingendo le aziende a stipulare polizze di assicurazione sanitaria per i propri dipendenti. In questo modo evitano di farsi carico delle spese mediche dei dipendenti stranieri, ai quali viene sempre consigliato di stipulare polizze sanitarie con compagnie assicurative private.

Pensioni

A Dubai non esiste un sistema pensionistico per i lavoratori stranieri, ma alcune istituzioni o aziende internazionali hanno elaborato piani propri. Se stavi versando i contributi nel tuo paese d'origine ti consigliamo di continuare a farlo, magari in forma ridotta. Potrebbe essere un investimento vincente sia per quanto riguarda la pensione che riceverai con regolarità in un futuro sia perché potresti godere di alcuni benefici durante la tua permanenza a Dubai. Tuttavia, considerando gli stipendi elevati, la mossa più intelligente è aprire un fondo pensioni a livello personale. Molte aziende offrono varie possibilità per aprire questo tipo di piani: per esempio si può versare un'unica, ingente quantità di denaro o versare rate mensili per un certo periodo.

Quest'articolo è stato d'aiuto?

Vuoi mandarci commenti, suggerimenti o domande su questo tema? Scrivici qui: