Licenziamento e cassa integrazione

Informazioni utili

Di norma si osserva la regola delle tre lettere di ammonizione in cui vengono spiegate le tue mancanze prima del licenziamento.

Licenziamento e cassa integrazione

Se infrangi la legge verrai immediatamente licenziato,posto che la situazione lo preveda e che il datore sia predisposto in questo senso. Se rimani coinvolto in una situazione così grave da attirare l'attenzione della polizia, per esempio, se vieni sorpreso a guidare in stato d'ebbrezza, il tuo datore di lavoro ha il diritto di licenziarti. Sarai ritenuto colpevole di non aver rispettato i termini del contratto e non potrei ricevere nessun tipo di indennizzo. È importante ricordare che un lavoratore non può essere licenziato mentre si trova fuori dal paese.

Se vieni licenziato, viene applicata la clausola di fine del rapporto del lavoro che prevede il pagamento di una o più mensilità. Il datore può decidere di aumentare la somma di denaro che ti verrà data se ritiene che il tuo lavoro valga la pena di essere premiato o se una lasciare Dubai ti può mettere in una situazione di disagio econnomico.

Vertenze

Gli arabi sono soliti decretare sentenze che possono anche essere inquietanti, e spesso il loro metro di giudizio non è altro che “la chimica” che hanno con la persona in questione. Se una persona non è di loro gradimento, andranno probabilmente alla ricerca di scuse per porre fine alla collaborazione con quest'ultima. Ovviamente, è nel tuo interesse risolvere ogni tipo di conflitto in maniera amichevole, poiché l'esito delle controversie legali è sempre quantomeno imprevedibile e anche una vittoria potrebbe compromettere la tua carriera lavorativa futura.

Gli stranieri dovrebbero evitare ad ogni costo di ricorrere alle famose “vie legali”, che rappresentano un'enorme perdita di tempo e portano infinite grane. Se ritieni di non poter risolvere una disputa con il tuo datore di lavoro pacificamente, ti consigliamo di presentare il tuo caso al Ministero del Lavoro. Lì, se sposano la tua causa verrai rappresentato nella controversia contro la tua azienda. Ogni stato ha le sue normative in materia di lavoro ed è possibile richiederne una copia tradotta in inglese presso il ministero. In genere, le prestazioni e i giudizi emessi dal ministero possono essere considerati attendibili e raramente vengono favoriti i propri connazionali. 'E importante ricordare che, come in qualsiasi altro paese, eventuali ritardi o aggiornamenti del caso giocano a sfavore del lavoratore: i ritardi implicano una perdita di tempo e denaro, cose di cui un lavoratore straniero on dispone in abbondanza. Tuttavia, le dispute serie non sono molto comuni.

Non esiste una tradizione sindacale nella zona, pertanto le poche organizzazioni presenti sul territorio non sono legalmente riconosciute: scioperi e proteste sono praticamente due concetti sconosciuti ai più. Ultimamente è stata palesata l'intenzione di mettere in discussione questo sistema, anche se nel caso in cui venisse riconosciuta un'identità legale ai sindacati, solo i cittadini dell'EAU potrebbero farne parte. È consentito costituire un'associazione all'interno dell'azienda in cui si lavora per fare proposte o portare problematiche all'attenzione della dirigenza come gruppo e non come singolo. Rivendicare i propri diritti come singolo è permesso, ma bisogna essere coraggiosi, diplomatici e avere il biglietto di ritorno sempre a portata di mano.

Se infrangi la legge verrai immediatamente licenziato,posto che la situazione lo preveda e che il datore sia predisposto in questo senso. Se rimani coinvolto in una situazione così grave da attirare l'attenzione della polizia, per esempio, se vieni sorpreso a guidare in stato d'ebbrezza, il tuo datore di lavoro ha il diritto di licenziarti. Sarai ritenuto colpevole di non aver rispettato i termini del contratto e non potrei ricevere nessun tipo di indennizzo. È importante ricordare che un lavoratore non può essere licenziato mentre si trova fuori dal paese.

Se vieni licenziato, viene applicata la clausola di fine del rapporto del lavoro che prevede il pagamento di una o più mensilità. Il datore può decidere di aumentare la somma di denaro che ti verrà data se ritiene che il tuo lavoro valga la pena di essere premiato o se una lasciare Dubai ti può mettere in una situazione di disagio econnomico.

Vertenze

Gli arabi sono soliti decretare sentenze che possono anche essere inquietanti, e spesso il loro metro di giudizio non è altro che “la chimica” che hanno con la persona in questione. Se una persona non è di loro gradimento, andranno probabilmente alla ricerca di scuse per porre fine alla collaborazione con quest'ultima. Ovviamente, è nel tuo interesse risolvere ogni tipo di conflitto in maniera amichevole, poiché l'esito delle controversie legali è sempre quantomeno imprevedibile e anche una vittoria potrebbe compromettere la tua carriera lavorativa futura.

Gli stranieri dovrebbero evitare ad ogni costo di ricorrere alle famose “vie legali”, che rappresentano un'enorme perdita di tempo e portano infinite grane. Se ritieni di non poter risolvere una disputa con il tuo datore di lavoro pacificamente, ti consigliamo di presentare il tuo caso al Ministero del Lavoro. Lì, se sposano la tua causa verrai rappresentato nella controversia contro la tua azienda. Ogni stato ha le sue normative in materia di lavoro ed è possibile richiederne una copia tradotta in inglese presso il ministero. In genere, le prestazioni e i giudizi emessi dal ministero possono essere considerati attendibili e raramente vengono favoriti i propri connazionali. 'E importante ricordare che, come in qualsiasi altro paese, eventuali ritardi o aggiornamenti del caso giocano a sfavore del lavoratore: i ritardi implicano una perdita di tempo e denaro, cose di cui un lavoratore straniero on dispone in abbondanza. Tuttavia, le dispute serie non sono molto comuni.

Non esiste una tradizione sindacale nella zona, pertanto le poche organizzazioni presenti sul territorio non sono legalmente riconosciute: scioperi e proteste sono praticamente due concetti sconosciuti ai più. Ultimamente è stata palesata l'intenzione di mettere in discussione questo sistema, anche se nel caso in cui venisse riconosciuta un'identità legale ai sindacati, solo i cittadini dell'EAU potrebbero farne parte. È consentito costituire un'associazione all'interno dell'azienda in cui si lavora per fare proposte o portare problematiche all'attenzione della dirigenza come gruppo e non come singolo. Rivendicare i propri diritti come singolo è permesso, ma bisogna essere coraggiosi, diplomatici e avere il biglietto di ritorno sempre a portata di mano.

Ulteriori letture

Quest'articolo è stato d'aiuto?

Vuoi mandarci commenti, suggerimenti o domande su questo tema? Scrivici qui: